variant (indifferent)

Quando la recensione della tradizione manoscritta mette in luce solo opposizioni di varianti adiafore, sono da riconoscere più redazioni (di autore o no), che devono formare oggetto di altrettante edizioni (Contini 1986, 7).

indifferent variant–an alteration that cannot with certainty be attributed to a specific originating transmitting agent and therefore cannot be known with certainty to be authoritative or nonauthoritative (Shillingsburg 1986, 172).

indifferent variant. An alteration that cannot with certainty be attributed to a specific originating transmitting agent and therefore cannot be known with certainty to be authoritative or nonauthoritative (Shillingsburg 1996, 175).

Per una parte di queste varianti sarà possibile, dopo un’attenta analisi, capire quale sia la forma originale e quale sia l’innovazione; mentre per un’altra parte un simile giudizio sarà impossibile, potendo le lezioni concorrenti essere tanto forme originarie, quanto innovazioni. Le lezioni concorrenti sulle quali non è possibile formulare un giudizio vengono chiamate varianti adiafore, cioè indifferenti (Chiesa 2002, 63).

variante adiafora (dal gr. adiàforos, ‘indifferente’, comp. di a– privativa e diàforos, ‘differente’, da férein, ‘portare’), detta anche neutra o equivalente: è quella che, in alternativa ad altra o altre, risulti ‘indifferente’, cioè equivalente alle altre, tutte dotate di pari autorità stemmatica o documentaria e tra le quali sia difficile o impossibile operare una scelta (Malato 2008, 101-102)

Related entries

Comments are closed.